È iniziata l’edizione 2019 di Io Ci Sto. Alcuni volontari della prima settimana di servizioIl 20 luglio è partita l’edizione 2019 di Io Ci Sto, l’iniziativa di servizio ai migranti promossa dai missionari scalabriniani e dall’Arcidiocesi di Manfredonia, Vieste e San Giovanni Rotondo.

Cinque settimane, dal 20 luglio fino al 24 agosto 2019, per vivere un’esperienza di incontro, condivisione e servizio tra volontari, migranti e la comunità locale nella provincia di Foggia. Perché? Perché in un clima populista e alla continua ricerca di capri espiatori, il team di pastorale giovanile scalabriniano ha scelto di abbattere i pregiudizi, contrastare lo sfruttamento e promuovere l’integrazione.

«Crediamo in un mondo con più ponti e meno muri» ha più volte affermato padre Jonas Donazzolo, punto di riferimento dell’iniziativa promossa dal programma Via Scalabrini 3 promosso dall’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo (ASCS Onlus).

Incontro e condivisione sulla Pista

È iniziata l’edizione 2019 di Io Ci Sto. I volontari e i migranti nella ciclofficina, uno dei pilastri dell'iniziativaNella logica dell’incontro (tema scalabriniano per il 2019), del servizio e nella prospettiva di una reale convivialità delle differenze, il campo di servizio è organizzato anche quest’anno in un luogo chiave: la periferia del piccolo Borgo Mezzanone.

Cresciuto dopo lo sgombero del Gran Ghetto di Rignano Garganico della primavera del 2017, il paese si trova accanto alla Pista, il vecchio aeroporto utilizzato dalla NATO durantela guerra nei Balcani e ora sede di un agglomerato informale abitato da migliaia di persone (che si aggiungono agli ospiti del vicino e sovraffollato Centro Accoglienza Richiedenti Asilo).

Sostieni Io Ci Sto

È iniziata l’edizione 2019 di Io Ci Sto. I volontari e i migranti nella scuola di italiano, uno dei pilastri dell'iniziativa«È soprattutto l’occasione, rara, per toccare con mano la condizione dei migranti che vivono e lavorano in quella parte di Italia – ricorda ancora padre Donazzolo – per porsi nei panni di una piccola comunità autoctona che ogni giorno e da decenni sta cercando di vivere l’accoglienza e l’integrazione con quelle persone che, spesso con distacco se non disprezzo, chiamiamo stranieri».

Quest’anno è possibile sostenere Io Ci Sto anche tramite Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding. Con una donazione libera o scegliendo una delle offerte del pacchetto disponibili, si può supportare le attività della scuola di italiano e quelle della ciclofficina, due pilastri dell’azione proposta al campo Io Ci Sto.

L’album della prima settimana 2019 di Io Ci Sto

La pagina Facebook di Io Ci Sto

La campagna di sostegno di Io Ci Sto

 

f f
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.