Nel paese calabrese in provincia di Vibo Valentia di cui era originario, i giardini comunali saranno presto dedicati al giovane missionario scalabriniano scomparso nel 2007

Intitolata a padre De Lorenzo la Villa di MiletoGiunto anche il via libera dalla prefettura di Vibo Valentia, la Villa del comune di Mileto in Calabria sarà presto dedicata a padre Raffaele De Lorenzo, missionario scalabriniano morto il 20 febbraio del 2007 all’età di trentasette anni.

La procedura, avviata proprio lo scorso 20 febbraio in occasione della ricorrenza del tredicesimo anniversario della morte del religioso originario di Mileto, è stata infatti integrata da una delibera di luglio e dal parere favorevole della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, giunto a settembre. Da qui poi l’autorizzazione del Prefetto di Vibo Valentia.

Sempre sorridente

Prima di arrivare nel Gargano, in Puglia, dove divenne direttore diocesano per la pastorale migratoria, padre De Lorenzo, aveva svolto già il suo ministero come missionario in Portogallo e in Sudafrica.

A caratterizzarlo, «un amore verso il prossimo bisognoso di ristoro che ha lasciato una forte impronta anche nella sua Mileto si legge sulla Gazzetta del Sud dove è cresciuta la sua vocazione e dove in tanti ancora oggi ricordano il suo sorriso che non è mai venuto meno neppure nei giorni dolorosi della malattia che ha saputo affrontare con grande coraggio».

Un’iniziativa della Fondazione De Lorenzo

Lo scorso anno il comune di Mileto aveva ricordato padre De Lorenzo con una celebrazione e una mostra d’arte. A breve era poi seguita la nascita della Fondazione intitolata al missionario scalabriniano, che aveva promosso l’iniziativa dell’intitolazione dei giardini comunali, luogo di ritrovo per giovani.

Recentemente ad altri due missionari scalabriniani sono state intitolate altrettante strade in Brasile. Il 28 settembre 2020, infatti, il consiglio comunale di Guaporé, nello Stato del Rio Grande do Sul , ha approvato l'intitolazione di due vie a padre João Granzotto e padre Jacob Tonus.

 

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.