Dal 24 al 26 gennaio 2020 la parrocchia scalabriniana di lingua italiana San Pio X in Svizzera ha ospitato le Giornate missionarie per il progetto La Carovana migrante. Ce ne parla il parroco, padre Valerio Farronato

A Basilea una tre giorni per i migranti della carovana del Centro America. Padre Farronato: “La solidarietà con i migranti dovrebbe caratterizzare ogni comunità cristiana” Dal 24 al 26 gennaio 2020 la parrocchia scalabriniana di lingua italiana San Pio X in Svizzera ha ospitato le Giornate missionarie per il progetto “La Carovana migrante”Il termine carovana rimanda ad altri tempi, a luoghi deserti, a percorsi impervi, alla sete e alla fame, ai miraggi, ad avventure e storie a lieto fine e a smarrimenti mai raccontati, al camminare lento ma continuo, compiuto tra lunghe pause di silenzio, magari in compagnia della timorosa incertezza di non farcela. Però, in carovana, si può sperare. Una persona sola non farà mai carovana.

Una tradizione consolidata

La carovana non è un mondo immaginario o solo un retaggio di altri tempi. L’aggiunta del termine migrante la rinnova, la rimette in cammino, la attualizza. Durante le Giornate missionarie 2020, celebrate nella parrocchia San Pio X di Basilea nell’ultimo fine settimana del mese di gennaio 2020, ci è stato raccontato, con parole ed immagini, della carovana migrante che percorre il Messico nel disperato tentativo di raggiungere gli USA.

A Basilea una tre giorni per i migranti della carovana del Centro America. Il momento della testimonianzaUna tre giorni intensa per sensibilizzare la comunità parrocchiale alla solidarietà tra e con i migranti vicini e lontani, che dovrebbe caratterizzare ogni comunità cristiana di altra madre lingua che vive in terra straniera. A Basilea, la parrocchia di lingua italiana propone, ogni anno, un progetto missionario di sostegno ai migranti, finanziato dalla carità dei fedeli.

La carovana migrante che attraversa il Messico è stata descritta da Claudia (messicana) e Giuliana. Nell’immensa metropoli di Città del Messico, luogo di passaggio, ma anche di prolungata stanza di tanti migranti, le missionarie scalabriniane si adoperano, insieme ai missionari scalabriniani e ai volontari, per offrire assistenza alla continua e lunga carovana migrante che quotidianamente transita sognando un futuro negli Stati Uniti. È una carovana di giovani, donne e bambini che si muove con un unico bagaglio: la speranza.

Giornate aperte al mondo

Claudia e Giuliana hanno illustrato l’attività del Centro Missionario Scalabrini di Città del Messico, dove le missionarie secolari scalabriniane operano nell’accompagnamento diretto di singoli rifugiati e di famiglie nella fase di prima accoglienza e di integrazione, nella sensibilizzazione sulle questioni migratorie, in particolare tra universitari e nella formazione umano-cristiana di giovani messicani e di altri Paesi.

A Basilea una tre giorni per i migranti della carovana del Centro America. La proiezione del film "La gabbia dorata"Le missionarie hanno illustrato anche le attività della casa di accoglienza gestita dagli scalabriniani, che offre ristoro, riposo, cura medica e incontro nonché promozione umana, sociale e religiosa. Immagini e storie vere di migranti, trasmesse dal film La gabbia dorata hanno lasciato con il fiato sospeso e con sentimenti segnati da triste incredulità, le persone convenute venerdì 24 gennaio.

I disegni dei bambini e dei ragazzi del catechismo, presenti all’incontro di animazione missionaria il sabato 25 pomeriggio, hanno colorato di entusiasmante fantasia le case e i centri di accoglienza per i migranti. In serata poi, nella gremita sala parrocchiale dove i presenti hanno condiviso il “piatto della solidarietà”, le scalabriniane hanno presentato il progetto missionario.

Infine, la partecipazione e l’animazione alle Messe della domenica 26 gennaio sono state un modo per chiedere al Signore forza e coraggio perché i migranti di oggi e di domani possano incontrare cuori accoglienti.

Le testimonianze delle missionarie scalabriniane (a Basilea abbiamo con gioia Susy e Mirella), hanno prodotto anche il benefico effetto di collegare la carovana migrante del Messico a quelle che attraversano i deserti dell’Africa e solcano tra rischi incalcolabili il Mediterraneo per poi percorrere in clandestinità, e troppo spesso nell’indifferenza, i nostri paesi europei.

Una parrocchia missionaria

La parrocchia San Pio X, proponendo le Giornate missionarie annuali, desidera dare un segno contrario all’indifferenza, il grande peccato di questo nostro tempo, contrapponendo ad essa la testimonianza dell’accoglienza. Più volte sono stati richiamati i quattro verbi suggeriti da papa Francesco per rivestire di dignità i migranti più indifesi: accogliere, proteggere, promuovere e integrare.

A Basilea una tre giorni per i migranti della carovana del Centro AmericaQuesto impegno di testimonianza ha avuto un provvidenziale supporto dalla Domenica della Parola di Dio, istituita da papa Francesco, che è coincisa con la domenica delle Giornate missionarie. Una circostanza propizia che ha permesso di sottolineare come il popolo di Dio ha potuto e può camminare solo se sostenuto e guidato dalla luce della Parola.

Un particolare. È noto che la carovana migrante che attraversa il Messico da sud a nord si definisca Carovana di Diotanta è la fede che spinge i migranti verso la speranza. Anche la parrocchia San Pio X, ognuno di noi, “siamo carovana di Dio, che torna alla casa del Padre, siamo carovana di Dio, guidati dal Signor” (come dice un canto scout che invita a camminare).

Insieme si può

Grazie a tutti per il bel tratto di strada che le Giornate missionarie hanno permesso di percorrere alla parrocchia di lingua italiana di Basilea. Al consiglio parrocchiale in primis e al gruppo promotore per l’organizzazione, il coordinamento e l’animazione delle giornate; ai tanti volontari che, in vari modi e in tempi diversi si sono messi a servizio della comunità.

Ma il grazie più sentito va ai molti che hanno monetizzato la solidarietà, anche con consistenti oboli. Così, tutti insieme, regaliamo un sorriso ai volti e accendiamo una scintilla di speranza nei cuori della carovana migrante.

Padre Valerio Farronato, cs

 

Il sito della parrocchia di lingua italiana San Pio X a Basilea

Il volantino delle Giornate missionarie 2020

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.