È iniziato il 9 ottobre e proseguirà fino al 4 novembre 2018, festa di san Carlo Borromeo, il XV Capitolo generale ordinario della Congregazione scalabriniana. A dare avvio all’importante appuntamento che si svolge a Rocca di Papa, in provincia di Roma, una Messa d’invocazione dello Spirito Santo presieduta dal superiore generale uscente, padre Alessandro Gazzola.

È iniziato il XV Capitolo generale dei missionari scalabriniani. Si svolge a Rocca di Papa dal 9 ottobre al 4 novembre 2018, riunisce oltre quaranta delegati di Province e Regioni scalabriniane nel mondo ed è l’evento dal quale uscirà una nuova direzione generaleCon coraggio al servizio dei migranti

I lavori del Capitolo, annunciato lo scorso ottobre a breve distanza dalle celebrazioni per il 130° anniversario di Fondazione (1887-2017), non costituiscono «un “pio esercizio” devozionale – ha dichiarato padre Gazzola – ma un gesto coraggioso in cui siamo chiamati afar valere e a far prevalere le ragioni di Dio sulle nostre ragioni».

Nelle prossime settimane i missionari scalabriniani (oltre quaranta delegati di Province e Regioni scalabriniane) avranno l’occasione di discutere e analizzare attentamente alla lucedegli insegnamenti della Chiesa e delle necessità di migranti e rifugiati lo stato di una congregazione presente in oltre trenta paesi del mondo, con attività che spaziano dalle case di formazione per futuri missionari alle parrocchie multietniche, dalle strutture di accoglienza sulle frontiere alla presenza tra i marittimi con l’Apostolato del Mare.

È iniziato il XV Capitolo generale dei missionari scalabriniani. Si svolge a Rocca di Papa dal 9 ottobre al 4 novembre 2018, riunisce oltre quaranta delegati di Province e Regioni scalabriniane nel mondo ed è l’evento dal quale uscirà una nuova direzione generaleUna nuova direzione generale

In agenda ci sono anche le elezioni del nuovo superiore generale e della nuova direzione, chiamati a elaborare per le Regioni e le Province scalabriniane nel mondo un piano missionario per i prossimi sei anni. Un capitolo insomma, che come già annunciato da padre Gazzolanella lettera di indizione inviata ai confratelli «potrà essere ancora una volta un’occasione per mettere “vino nuovo in otri nuovi” e indicare un cammino credibile, sostenuto da un ideale carismatico di una attualità senza precedenti, e per proporre ad ognuno un nuovo e rinvigorito slancio missionario sulle orme del nostro beato Fondatore».

L’immagine scelta per rappresentare l’atteso evento scalabriniano è quella del passo dell’uomo migrante. Un simbolo allo stesso tempo di radicalità ed essenzialità,che esprime anche il mondo di oggi, confuso e omologante, alla ricerca di un incontro salvifico con un Altro.

Gli aggiornamenti dal Capitolo

L’Ufficio Comunicazione Scalabriniani (UCoS) seguirà e documenterà regolarmente i lavori del Capitolo generale conapprofondimenti e video interviste pubblicati sulla pagina Facebook Scalabrini Press.

L'album Facebook del XV Capitolo generale dei missionari scalabriniani

 

 

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.