• .

Il programma del convegno "Dalle frontiere il futuro della vita religiosa"Dalle frontiere il futuro della vita religiosa è il tema del convegno dell’Unione Superiori Maggiori d’Italia (USMI) e della Conferenza Italiana Superiori Maggiori (CISM) che si svolgerà a Roma dal 26 al 28 settembre 2017.

L’evento richiama l’attenzione del mondo cattolico sull’importanza di una formazione alla cittadinanza digitale che vada oltre la semplice alfabetizzazione: «L’uso delle nuove tecnologie – si legge nel programma del convegno – non solo per “evangelizzarsi ed evangelizzare”, ma soprattutto per comprendere in profondità le implicazioni antropologiche, culturali e religiose di questo grande scenario digitale».

È infatti quanto mai importante trasferire l’autorevolezza acquisita in campo pastorale sul terreno di un ecosistema comunicativo nuovo, caratterizzato da un paradigma che si è andato sempre più affermando negli ultimi anni e che vede gli utenti del web non solo come fruitori ma anche produttori di contenuti.

Il convegno, al quale parteciperanno rappresentanti di vari istituti religiosi, si propone la creazione di un «network delle opere di misericordia». E a questo scopo risulteranno particolarmente interessanti i quattordici cortometraggi che verranno mostrati il 26 settembre, all’apertura dell’evento, fra i quali figura quello su Casa Scalabrini 634, la struttura scalabriniana d’accoglienza per rifugiati a Roma.

Nel programma anche due tavole rotonde, il 27 settembre, con testimonianze di religiosi (fra i quali padre Francesco Piloni, responsabile del Servizio Orientamento Giovani di Assisi, e don Davide Banzato, di Nuovi Orizzonti) e laici esponenti dello spettacolo (come Beatrice Fazi).

 

f f