borin minniti cDomenica 2 luglio 2017 l'incontro a Parigi tra il ministro dell'interno Minniti e i suoi omologhi Gerard Collomb e Thomas de Maziere sulla gestione dei flussi migratori avrebbe prodotto un accordo in vista del vertice di Tallin, in Estonia. Nel frattempo, però, Francia e Spagna si dicono pronte a chiudere i porti e l’Austria sta schierando l’esercito al Brennero. «Se un’urgenza c’è – ha dichiarato in un comunicato del 4 luglio 2017 padre Gianni Borin, superiore regionale dei missionari scalabriniani di Europa e Africa  – è quella di garantire politiche che rispettino realmente i diritti e la vita di migranti e rifugiati, in un’azione coordinata degli interventi dell’Europa – anche grazie al prezioso lavoro delle ONG – che metta in atto i tanto ventilati programmi di ridistribuzione e l'aumento di corridoi umanitari verso i vari paesi dell’Unione».

Leggi il comunicato

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.