• .

 

coni race cs634Il 16 maggio 2017 si è svolta a Roma, nel Salone d’onore del CONI, la conferenza stampa di presentazione della Race for the Cure 2017, evento promosso dalla fondazione Susan G. Komen Italia per la lotta ai tumori del senoLa Race, una piccola maratona di cinque kilometri aperta a tutti, è un’iniziativa per la sensibilizzazione alla prevenzione oncologica. Nata nel 1982 negli Stati Uniti, dove si svolge in centotrenta città coinvolgendo complessivamente oltre un milione e mezzo di persone, è giunta in Italia alla diciottesima edizione. E con notevole successo: la Race romana tra le meraviglie archeologiche del centro è, come ha ricordato Riccardo Masetti, presidente Komen Italia, quella che raccoglie il maggior numero di partecipanti al mondo.

La corsa di Roma si svolgerà al termine della tre giorni di festa e solidarietà, quest’anno dal 19 al 21 maggio, nell'ormai tradizionale scenario del Circo Massimo, dove sarà presente il Villaggio della Salute, Sport e Benessere. A dare il via alla conferenza stampa il collegamento in diretta su Sky con la parrocchia scalabriniana del Santissimo Redentore a Roma, per la presentazione del progetto itinerante Verso le donne, l’iniziativa itinerante di prevenzione che, partendo dal quartiere romano del Tufello, raggiungerà dodici zone periferiche in cinque grandi città italiane per offrire esami diagnostici (un progetto di circa mille visite senologiche e 100 ore di lezione sulla sana alimentazione).

«È una iniziativa davvero straordinariaha detto il ministro della salute Beatrice Lorenzin, in diretta dalla parrocchia scalabrinianasono vicina all’iniziativa della Komen Italia che ha voluto portare la prevenzione in molti quartieri, soprattutto quelli più popolari». Accanto a lei padre Gabriele Beltrami, direttore dell’Ufficio Comunicazione Scalabriniani, e Marianna Occhiuto, responsabile per la comunicazione Casa Scalabrini 634. La struttura scalabriniana di accoglienza è da mesi coinvolta in prima linea nella promozione della salute tra le donne migranti e rifugiate (con il percorso Salute Donna, ad esempio) e domenica 21 maggio parteciperà alla mini maratona che, partendo da piazza della Bocca della Verità, attraverserà il centro di Roma.

Sono intervenuti alla presentazione presso il CONI, fra gli altri, anche Giovanni Malagò (presidente CONI), Barbara Saba (direttore Fondazione Johnson&Johnson), Roberto Scrivo (direttore Public Affairs SKY Italia) e Rosanna Banfi, da anni testimonial della manifestazione e alla quale una volontaria ha simbolicamente il pettorale con il numero 1 della Race. «Quando ero stata appena operata, il Professor Masetti è venuto a casa pregandomi di partecipare – ha dichiarato l’attrice - Quel giorno sono uscita di casa senza parrucca e mi sono fatta vedere per la prima volta in pubblico. Mi sono accorta che non ero sola e che ognuna di noi dava forza alle altre. Ogni volta che incrocio gli sguardi delle donne in rosa attingo una forza incredibile».

Leggi il comunicato di Casa Scalabrini 634 per la Race for the Cure 2017

 

f f