Le migrazioni sono un business che nella maggior parte dei casi non va a vantaggio dei migranti, per quanto essi ne vengano generalmente considerati i primi beneficiari. I reali beneficiari compaiono solo raramente sulla scena perché i guadagni generati dalla importazione di manodopera a basso costo, dai viaggi clandestini, dal sistema di controllo delle frontiere (sempre più affidato a imprese private) e dalle procedure per la rimozione degli immigrati che vogliono essere espulsi sono il risultato dello sfruttamento delle disuguaglianze sociali e giuridiche tra le persone.

Lo scopo di questo percorso di formazione è dimostrare che, contrariamente all'idea comunemente accettata secondo la quale gli immigrati sono persone che hanno bisogno del paese ospitante per vivere, sarebbe più opportuno vederli come persone provenienti da fuori per sostenere le esigenze economiche della società di accoglienza.

Per info e iscrizioni

www.ciemi.org

Lunedì 13 aprile, ore 17,45

C'è un legame tra migrazione e sviluppo economico?

Con Thomas Lacroix, geografo presso CNRS e Migrinter Poitiers

 

made with love from Joomla.it
f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.