Martedì 25 giugno 2019 si svolgerà il ventesimo appuntamento con Dialoghi e Letture, l’iniziativa dell’Ufficio Comunicazione Scalabriniani (UCoS) e della Fondazione Centro Studi Emigrazione di Roma (CSER) per l’approfondimento del fenomeno della mobilità umana.

A Dialoghi e Letture, “La Legge del mare” di Annalisa CamilliIl mare non ha leggi, per questo c’è la legge del mare

A pochi giorni di distanza dalla Giornata mondiale del rifugiato (che si celebra in tutto il mondo il 20 giugno), la sede scalabriniana di Via Dandolo 58, a Roma, ospiterà dalle ore 15,00 la presentazione del nuovo libro della giornalista Annalisa Camilli dal titolo La legge del mare. Cronache dei soccorsi nel Mediterraneo. Il volume, edito da Rizzoli, ricostruisce la genesi della narrazione contro le ong.

«In mare non ci sono stranieri o cittadini, clandestini o rifugiati, ma solo naviganti e naufraghi – si legge nell’introduzione, che è possibile leggere su Internazionale.it – I primi sono costretti da una legge naturale a soccorrere i secondi. Perché, come nel riflesso di uno specchio, tutti i naufraghi sono stati naviganti, tutti i naviganti potrebbero diventare naufraghi.

Questa logica binaria obbliga le imbarcazioni che vanno per mare a soccorrere chi è in difficoltà. Davanti a questo stato di necessità tutti gli altri interessi passano in secondo piano. Il mare non ha leggi, per questo c’è la legge del mare, estremo tentativo degli uomini di controllare le circostanze di pericolo in cui potrebbero trovarsi e, insieme, riconoscimento della propria inferiorità di fronte a un elemento naturale così potente».

Gli ospiti: Camilli, Colucci, Cataldi, Zerai

All’incontro, introdotto da padre Lorenzo Prencipe (presidente CSER), sarà presente l'autrice e interverranno inoltre Michele Colucci (ricercatore dell’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo – ISSM, che proprio a Dialoghi e Letture ha presentato il suo Storia dell'immigrazione straniera in Italia), Valerio Cataldi (presidente dell’Associazione Carta di Roma), e padre Mussie Zerai, sacerdote eritreo impegnato da oltre dieci anni nel salvataggio dei migranti che rischiano la morte attraversando il Mediterraneo (comer accontato nel libro Padre Mosè. Nel viaggio della disperazione il suo numero di telefono è l’ultima speranza, scritto insieme al giornalista Giuseppe Carrisi).

Per info prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Approfondire il fenomeno migratorio

Nata nel novembre 2016 per promuovere l’approfondimento del fenomeno migratorio, l’iniziativa Dialoghi e Letture offre l’occasione di ascoltare e interrogare esperti, ricercatori, scrittori e altre figureche con il proprio lavoro possono far luce su un fenomeno, quello migratorio, che ha più che mai bisogno di essere compreso e valorizzato.

#DialoghiEletture

Evento Facebook di Dialoghi e Letture del 25giugno 2019

Sfoglia i nostri album Facebook per scoprire di più

 

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.