Torna “Comunicare l’immigrazione”: a Roma, il 9 maggio 2019 L’iniziativa di formazione giornalistica di CSER e UCoS coinciderà con la terza e ultima delle Giornate SIMI 2019. Il tema? La paura nelle società multicuturaliIl 9 maggio 2019 Roma ospiterà la settima giornata di formazione giornalistica Comunicare l’immigrazione, l’iniziativa della Fondazione Centro Studi Emigrazione (CSER) e dell’Ufficio Comunicazione Scalabriniani (UCoS) per la comprensione e l’approfondimento del fenomeno migratorio.

I docenti saranno Cataldi, Vitiello, Forti e Esposito

L’incontro avrà per tema La paura del diverso nelle società multiculturali e coinciderà con la terza e ultima delle Giornate SIMI 2019, la serie di conferenze promossa dallo Scalabrini International Migration Institute per approfondire sotto vari aspetti il sentimento di insicurezza che ostacola la solidarietà verso i migranti nei paesi di accoglienza.

Torna “Comunicare l’immigrazione”: a Roma, il 9 maggio 2019 L’iniziativa di formazione giornalistica di CSER e UCoS coinciderà con la terza e ultima delle Giornate SIMI 2019. Il tema? La paura nelle società multicuturaliNella sede scalabriniana di via Dandolo 58 a Roma interverranno:

  • Valerio Cataldi (presidente dell'Associazione Carta di Roma),
  • Mattia Vitiello (ricercatore presso l’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali – IRPPS-CNR),
  • Oliviero Forti (responsabile per le politiche migratorie e la protezione internazionale di Caritas Italiana),
  • Tatiana Esposito (Direzione generale dell’Immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali).

Il corso avrà una durata di quattro ore un valore di 6 crediti deontologi riconosciuti dall’OdG del Lazio. Dal 31 marzo 2019 è possibile iscriversi tramite piattaforma SiGef.

Formazione giornalistica sulle migrazioni dal 2015

Il percorso di Comunicare l'immigrazione, iniziato proprio a Roma nel novembre 2015, ha in questi anni affrontato vari temi (dalla deontologia alle buone pratiche, dagli strumenti per la narrazione del fenomeno ai fondamenti giuridici) e toccato varie città (MilanoPadovaTreviso e Verona), con uno sguardo sempre attento alle categorie migratorie più vulnerabili (tra le quali i minori migranti non accompagnati e i minori rom).

 

Le altre giornate di Comunicare l’immigrazione

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.