A Dialoghi e Letture, l’immigrazione straniera in Italia raccontata da Colucci. Il 26 novembre 2018 il ricercatore dell’ISSM presenta il suo ultimo libro, pubblicato da Carocci. Tra gli ospiti anche Petrovic, Roccucci e SkodaLunedì 26 novembre 2018 si è svolto un nuovo appuntamento con Dialoghi e Letture, l’iniziativa dell’Ufficio Comunicazione Scalabriniani (UCoS) e della Fondazione Centro Studi Emigrazione – CSER per l’approfondimento del fenomeno della mobilità umana.

Sanfilippo: “Una profondità di almeno cinquant'anni al problema storico dell’immigrazione

La sede scalabriniana di via Dandolo 58 a Roma ha ospitato la presentazione di Storia dell’immigrazione straniera in Italia. Dal 1945 ai giorni nostri di Michele Colucci. Un volume che, ha scritto la giornalista Annalisa Camilli su Internazionale, «ha il pregio di rimettere nella giusta prospettiva storica i diversi flussi migratori che si sono avvicendati nel corso degli ultimi settant’anni, illuminando il peculiare ritardo che la classe dirigente del paese ha sempre mostrato nella comprensione del fenomeno».

«Siamo particolarmente contenti di presentare questo libro – ha dichiarato Matteo Sanfilippo, direttore della Fondazione CSER, introducendo l’incontro – Sia per l’argomento, è il primo studio che cerca di dare una profondità di almeno cinquant’anni al problema storico dell’immigrazione, ma anche perché Michele Colucci ha studiato qui, e qui è venuto a preparare la sua tesi di laurea».

Guarda l'intervento di Matteo Sanfilippo

A "Dialoghi e Letture", l'immigrazione straniera in Italia raccontata da Michele ColucciColucci: “Un tentativo di connettere l'immigrazione alle grandi fasi dell'Italia repubblicana

Oltre all’autore Colucci, ricercatore dell’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo – ISSM (più volte ospite di Dialoghi e Letture1 febbraio 20187 maggio 2018), all’incontro moderato da Matteo Sanfilippo, direttore della Fondazione CSER, sono intervenuti padre Aldo Skoda, preside dello Scalabrini International Migration Institute – SIMIAdriano Roccucci, docente di Storia contemporanea all’Università Roma 3, e Nadan Petrovic, docente di Strategie per la cooperazione all’Università La Sapienza di Roma.

L'autore Michele Colucci: «Con questa ricerca ho fatto questo esperimento, questo tentativo: connettere il fenomeno dell’immigrazione straniera a tutte le grandi cesure, le grandi stagioni, le grandi fasi in cui si sviluppa la storia dell’Italia repubblicana. All’interno di questo percorso l’immigrazione straniera ha a mio avviso un ruolo forte, che ci dà la dimensione di un fenomeno strutturale».

Guarda l'intervento di Michele Colucci

Skoda: “Una pubblicazione coraggiosa

Padre Aldo Skoda: «È una pubblicazione coraggiosa, come tutte le pubblicazioni che vengono fatte oggi sulle questioni migratorie, dato il clima politico e sociale che respiriamo non solo in Italia ma, più diffusamente, anche in Europa e negli Stati Uniti. Sull’incomprensione del fenomeno migratorio la percezione ha costruito una mitologia migratoria, frutto di una comunicazione che modifica essa stessa la percezione del fenomeno. Una comunicazione continuamente forgiata da storie negative che hanno creato nell’inconscio individuale e collettivo l’idea che il migrante e il rifugiato siano estranei al tessuto sociale e quindi pericolosi».

Guarda l'intervento di padre Aldo Skoda

A "Dialoghi e Letture", l'immigrazione straniera in Italia raccontata da Michele ColucciRoccucci: “Un tentativo di connettere l'immigrazione alle grandi fasi dell'Italia repubblicana

Adriano Roccucci, docente di Storia contemporanea: «L’immigrazione è un fenomeno fatto di processi, politiche, leggi edati statistici ma è anche un fenomeno di comunità umane che interagiscono. Entrare in questa trama di relazioni, in profondità nei fenomeni, nei cambiamenti e nelle trasformazioni che l’incontro tra immigrati e i residenti ha determinato in Italia è un grande campo di studio per gli storici».

Guarda l'intervento di Adriano Roccucci

Petrovic: “L’immigrazione è capitata all’Italia nel momento in cui è iniziato il declino italiano

Nadan Petrovic, docente di Strategie per la cooperazione: «La lettura del libro è stata molto piacevole. Ho apprezzato molto il fatto che l’autore abbia riportato molte interviste e testimonianze. Ma mi ha trovato particolarmente d’accordo sia sull’impostazione generale sia su alcune questioni minori che ritengo concause di un oggettivo ritardo storico, politico e istituzionale italiano nel trattare questi temi. Come il fatto che l’immigrazione sia capitata all’Italia nel momento in cui è iniziato il declino italiano».

Guarda l'intervento di Nadan Petrovic

Approfondire il fenomeno migratorio

Nata nel novembre 2016 per promuovere l’approfondimento del fenomeno migratorio, l’iniziativa Dialoghi e Letture offre l’occasione di ascoltare e interrogare esperti, ricercatori, scrittori e altre figure che con il proprio lavoro possono far luce su un fenomeno, quello migratorio, che ha più che mai bisogno di essere compreso e valorizzato.

#DialoghiEletture

Album Facebook di Dialoghi e Letture del 26 novembre 2018

Evento Facebook di Dialoghi e Letture del 26 novembre 2018

Sfoglia i nostri album Facebook per scoprire di più

 

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.