fatima«Non abbiate paura. Non vi faccio del male».

«Di dove è Lei?» le domandai.

«Sono del Cielo».

 

Il 13 maggio 1917 la Vergine Maria apparve a Lucia, Giacinta e Francesco, tre bambini che pascolavano il gregge nella Cova da Iria, un campo nella piccola località portoghese di Fatima.

A cento anni da quella apparizione, la prima di una serie determinante nella Chiesa Cattolica perché intimamente legate al messaggio evangelico, il 12 e 13 maggio 2017 papa Francesco ha visitato il santuario di Fatima.

Come ha dichiarato nel messaggio che ha preceduto il suo viaggio, lo ha fatto da «pastore universale», che vuole «comparire davanti alla Madonna, offrendole l’omaggio dei più bei “fiori” che Gesù ha affidato alle mie cure, ossia i fratelli e le sorelle di tutto il mondo redenti dal sangue di Lui, senza escludere nessuno». E così è stato: «Carissimi pellegrini - ha dichiarato il pontefice sabato 13 maggio durante la Messa per la canonizzazione dei due veggenti Francesco e Giacinta, testimoni delle apparizioni mariane insieme a Lucia - abbiamo una Madre. Aggrappati a Lei come dei figli, viviamo della speranza che poggia su Gesù».

Papa Francesco è il quarto pontefice a recarsi nella località portoghese dopo Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto VI, che è stato a Fatima nel maggio 2010.

Tra i fedeli presenti anche i laici scalabriniani e la comunità parrocchiale di Amora. Naturalmente i festeggiamenti per il centenario sono stati celebrati anche in altre parti del mondo. Ecco ad esempio come si sono svolti a Cape Town, in Sudafrica, nella chiesa di St. Agnes dove si riunisce regolarmente la comunità di lingua portoghese. O ancora, i festeggiamenti nella parrocchie scalabriniane di Saint Patrick's Catholic Church, a La Rochelle, e di Our Lady of Fátima, a South Hills (entrambe a Johannesburg).

 

 

 

 

f f
Utilizziamo i Cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Per continua ad utilizzare il nostro sito web acconsenti ai nostri Cookie.