Padre Gianni Borin, superiore regionale dei missionari scalabriniani operanti in Europa e Africa, ha aperto l’assemblea annuale ricordando l’importanza del camminare con speranza contro ogni ansia del nostro tempo, attenti ai segni che esso sta prepotentemente offrendo alla congregazione nel suo 130° anno di vita. Lo scalabriniano monsignor Silvano M. Tomasi, membro del Dicastero del servizio per lo sviluppo umano integrale, ha esposto le sfide che la migrazione presenta all’Europa e alla congregazione scalabriniana.

Leggi la nota alla stampa

 

f f