«Ancora una tragedia del mare, forse la più grave, per centinaia di migranti, per le loro famiglie e per tutti noi! È difficile unirsi alle innumerevoli dichiarazioni emesse in queste ore da personalità e organismi nazionali e internazionali le quali hanno la responsabilità di intervenire e di garantire la sicurezza di chi fugge dalla guerra e violenza. Queste morti sono, infatti, i risultato di politiche internazionali sbagliate e finché non si affronteranno i problemi economici e politici di tutta l’Africa continueremo ad assistere a queste tragedie e a scandalizzarci quando succedono».

Leggi il comunicato

 

f f