• .

«Oggi, in una delle più cruciali opportunità per una risposta coerente alla crisi umanitaria in atto, si è sancito, invece, che l’Europa ha davvero a cuore gli interessi di pochi, ribadendo il primato dei numeri e delle quote sulla singolare unicità di ogni persona costretta a migrare, evidenziando che il salvare la faccia dell’Ue viene ben prima di un reale e fattivo coinvolgimento nel risolvere i drammi troppo spesso sottostanti alla fuga dalla propria patria». Con queste parole P. Gianni Borin, superiore regionale dei missionari scalabriniani in Europa ed Africa ha accolto le ultime notizie da Bruxelles.

Leggi il comunicato

 

f f