Liberi dalla paura: a Sacrofano il meeting delle realtà accoglientiDa venerdì 15 a domenica 17 febbraio 2019 si è svolto a Sacrofano, in provincia di Roma, il meeting Comunità accoglienti: liberi dalla paura.

Promosso da Caritas Italiana, Fondazione Migrantes e Centro Astalli, l’evento è dedicato alle famiglie, alle parrocchie e alle associazioni impegnate nell’accoglienza e nell’integrazione dei migranti in Italia e che, secondo le parole di papa Francesco, mantengono «vivo quello spirito di fraterna solidarietà» che ha «lungamente contraddistinto» il paese. Ad aprire l'incontro è stato proprio il Santo Padre, che ha celebrato una Messa venerdì 15 febbraio 2019 presso la Fraterna Domus, la struttura che ha ospitato l'evento.

L’unico atteggiamento possibile

«Oggi in Italia quello che sarebbe compito dello stato (ad esempio fornire corsi di lingua italiana o un alloggio dignitoso ai richiedenti asilo), molto spesso è svolto gratuitamente dal volontariato» ha dichiarato don Giovanni De Robertis, direttore delle Fondazione Migrantes, durante un’intervista rilasciata a Radio Mater.

In un contesto in cui il rischio di criminalizzazione della solidarietà è sempre più alto, «aiutare degli esseri umani, specie se stranieri, fa scandalo. (…) Ma di fronte all’uomo ferito, bisognoso, l’unico atteggiamento possibile, quello che ci insegna tutto il Vangelo, è aprirgli il cuore e dargli una mano, fare a lui quello che vorremmo fosse fatto a noi nelle sue condizioni». Il meeting Liberi dalla paura è stata anche l’occasione per affermare con forza che impegnarsi al servizio dei migranti, incontrarli e aiutarli è un’esperienza che arricchisce e dà significato, e non è affatto «quella realtà tragica e perdente che viene spesso dipinta» conclude De Robertis.

Papa Francesco durante la celebrazione di apertura del meeting "Comunità accoglienti" (Sacrofano, 15 febbraio 2019)Papa Francesco: “Rinunciare a un incontro non è umano

«Rinunciare a un incontro non è umano» ha dichiarato papa Francesco durante l’omelia. Occorre «cominciare a ringraziare chi ci dà l’occasione di questo incontro, ossia gli “altri” che bussano alle nostre porte, offrendoci la possibilità di superare le nostre paure, per incontrare accogliere e assistere Gesù in persona».

Il documento finale del meeting, dal titolo Il piccolo passo fa il grande cammino della storia! sottolinea ancora una volta l’urgenza per la società di destarsi dal sonno in cui il sentimento della paura sembra averla gettata. «Abbiamo paura dei poveri, che ci ricordano che la loro condizione domani potrebbe essere la nostra, in una società che si disinteressa sempre di più delle persone e delle loro esistenze. Eppure, l’istintiva reazione di allontanare dal nostro sguardo chi è in difficoltà, di isolare la nostra quotidianità per salvaguardarla, ci condanna a una solitudine che rende tutti più fragili e impotenti».

Accogliere è una strada alla portata di tutti, un modo efficace di «contribuire alla costruzione di una società rinnovata, capace di lasciarsi alle spalle l’ingiustizia del mondo e offrire alle generazioni più giovani un futuro di pace, di crescita economica, di maggiore equità sociale».

I risultati dei gruppi di lavoro

A breve distanza dall’evento sono stati resi disponibili i documenti che compongono la Restituzione dei gruppi di lavoro, cioè le risposte e le idee emerse nel confronto tra i quasi 500 partecipanti. «Quando abbiamo lavorato all’organizzazione dell’incontro ci siamo detti che era importante (...) ascoltare e dare uno spazio di confronto e raccolta delle esperienze» hanno scritto gli organizzatori.

La Restituzione dei gruppi di lavoro

Governare la paura: il tema delle Giornate SIMI 2019

Tra i partecipanti al meeting anche Casa Scalabrini 634, la realtà scalabriniana che a Roma offre a richiedenti asilo e rifugiati un percorso orientato al raggiungimento dell’autonomia e all’integrazione con la comunità locale. Ricordiamo che al tema della paura è anche dedicato il nuovo ciclo di incontri promosso dallo Scalabrini International Migration Institute (SIMI): le Giornate SIMI 2019 (primo appuntamento, 21 febbraio 2019: La paura: dimensione antropologica e teologico-biblica).

Il sito di Casa Scalabrini 634

Il documento finale Il piccolo passo fa il grande cammino della storia

 

 

f f
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.