Il valore della dignità umana e il suo ruolo nella protezione dei rifugiati in Sudafrica Nell’ultimo numero dell’African Human Mobility Review si parla dell’importante contributo di un’idea che ha modellato l’accoglienzaIl valore della dignità umana ha svolto un ruolo importante nel riconoscimento dei diritti di rifugiati e richiedenti asilo. Nel corso degli anni l’idea della dignità umana si è spostata da un valore morale a una norma su cui si basa l’attuale ordinamento giuridico internazionale. Oggi viene applicata per mediare una serie di controversie legali, tra cui controversie amministrative o questioni penali relative a rifugiati e richiedenti asilo.

Come norma legale, l’idea ha gradualmente modellato la protezione internazionale dei rifugiati a livello globale e nazionale sfidando l’approccio fondato sugli elementi essenziali della sovranità. Nel contesto sudafricano, ha notevolmente contribuito a una protezione più liberale dei rifugiati e dei richiedenti asilo. La dignità umana, letta insieme al valore di ubuntu, richiede che tutte le persone siano trattate umanamente ed esige per esse un trattamento uguale, infuso da valori di solidarietà di gruppo, compassione e rispetto.

L’etica dell’accoglienza

Il valore della dignità umana e il suo ruolo nella protezione dei rifugiati in Sudafrica Nell’ultimo numero dell’African Human Mobility Review si parla dell’importante contributo di un’idea che ha modellato l’accoglienzaUn articolo pubblicato nel nuovo numero dell’African Human Mobility Review fa il punto sull’importanza della dignità umana nell’evoluzione della protezione legale dei rifugiati e dei richiedenti asilo a livello internazionale con un focus sul Sudafrica.

La dignità umana gioca un ruolo importante nell’interpretazione dei diritti come delineato nel South African Bill of Rights e nelle varie leggi e politiche che danno attuazione a tali diritti. La ricerca dimostra come la dignità umana contribuisca al miglioramento della condizione dei rifugiati in Sudafrica, permettendo di garantire loro l’accesso ai loro diritti costituzionali e un trattamento coerente con gli standard di dignità globali e costituzionali, che informano l’etica dell’accoglienza e del trattamento dei rifugiati.

Uno strumento potente a favore dei rifugiati

La dignità umana ha generato una giurisprudenza potente che viene usata non solo per dare effetto ai diritti dei rifugiati, ma anche per estendere loro alcuni dei diritti tradizionalmente attribuiti alla cittadinanza per la protezione del loro benessere, sostiene lo studio The Value of Human Dignity in the Refugee Protection, condotto da Callixte Kavuro, Lecturer in Law presso la University of the Western Cape.

«Il valore della dignità umana – si legge nel documento – richiede che nessuno possa essere ridotto a un semplice oggetto di potere statale, o essere lasciato senza le risorse necessarie per vivere una vita dignitosa o essere privato della scelta e delle capacità autonome di soddisfare i propri fini. In secondo luogo, la dignità non ha confini e per questo motivo non può essere limitata ai soli cittadini».

L’impegno dell’African Human Mobility Review

Di queste e altre questioni si occupa l’ultimo numero African Human Mobility Review (AHMR), la rivista dello Scalabrini Institute for Human Mobility in Africa (SIHMA) nata per incoraggiare e facilitare lo studio di tutti gli aspetti della mobilità umana in Africa (socio-economici, politici, legislativi e di sviluppo).

Attraverso la pubblicazione di ricerche originali l’AHMR offre un forum globale dedicato all’analisi delle tendenze contemporanee, ai modelli di migrazione e ad alcune delle più importanti questioni connesse alla migrazione.

 

Leggi il numero di gennaio-aprile 2019 dell’African Human Mobility Review

Il sito dello Scalabrini Institute for Human Mobility in Africa (SIHMA)

 

f f
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.