Il 3 dicembre 2014 Cape Town ha ospitato l’International Conference on Migration in Africa (ICMA), un importante forum sul fenomeno migratorio nel continente africano promosso dallo Scalabrini Institute for Human Mobility in Africa (SIHMA). Il primo panel dei quattro panel si è concentrato sulla presentazione del report Africans on the move, frutto di uno studio condotto su quattro paesi: Ghana, Nigeria, Angola e Sudafrica.

Panel #1 Presentation of Africans on the Move report

Necessità di sviluppare i programmi governativi sulle migrazioni

I risultati hanno evidenziato, da un lato, la mancanza di dati aggiornati sui quali basare la ricerca e lo scarso appoggio ricevuto dalle agenzie governative coinvolte nel tema migratorio; dall’altro, la necessità urgente che i governi, cominciando dai paesi analizzati, amplino i programmi su migrazione e asilo inserendonelle proprie agende di sviluppo economico il tema migratorio.

Azione che potrebbe essere condotta mediante adozione di approcci regionali per la gestione del fenomeno, coinvolgimento attraverso relazioni sempre più collaborative con la società civilee inclusione, all’interno dei programmi di reinserimento di migranti e rifugiati, del loro potenziale di sviluppo economico in quanto capitale umano.

Incoraggiare il dialogo e la solidarietà a favore dei migranti

Le organizzazioni internazionali dovrebbero invece incoraggiare dialoghi bilateralie regionali intesi a promuovere responsabilità,solidarietà transnazionale e sviluppo sostenibile a livello di ogni nazione.

Il mondo accademico dovrebbe continuare a investire in questo settore, anche attraverso il coinvolgimento di giovani ricercatori africani, concentrando lo studio sulla ricerca e sulla documentazione delle migliori pratiche in campo migratorio e di governance in caso di richiedenti asilo.

Alcuni link

 

f f
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.