Premio “Scalabrini Ponte di Dialogo 2017-18”Entro il 30 aprile 2018 si riunirà la Commissione interculturale, interreligiosa e multisettoriale incaricata di assegnare il premio Scalabrini Ponte di Dialogo 2017-18.

Interculturalità, cittadinanza e solidarietà

Dedicato al beato Giovanni Battista Scalabrini, fondatore della congregazione scalabriniana e promotore dei diritti dei migranti, il Premio promuove le buone pratiche di interculturalità e cittadinanza che esprimono i valori fondanti della dignità, della legalità e della solidarietà.

L’iniziativa organizzata dal Centro Scalabrini di Bassano del Grappa in collaborazione con l’ufficio Migrantes di Vicenza, è ispirata dall'International Mother Language Day (Giornata internazionale delle Lingue Madri) voluto dall’Unesco e celebrato in tutto il mondo il 21 febbraio di ogni anno.

È un invito rivolto in particolar modo ad alunni e studenti della provincia di Vicenza perché valorizzino la lingua «Veneta, Italiana e ogni altra Lingua Madre del mondo presente nel nostro territorio».

Una storia migrante

Al concorso (i cui termini scadono il 20 aprile) partecipano ogni anno espressioni artistiche che vanno dai testi poetici ai balletti ma che hanno tutte in comune il fatto di ispirarsi a una storia migrante, una storia cioè di migrazione personale (o dei membri della propria famiglia) oppure una storia di un richiedente asilo ospitato nelle strutture di accoglienza del territorio.

Nella sua valutazione la commissione terrà conto non solo dell’originalità ma anche di criteri quali la prevenzione della marginalizzazione. Saranno poi indicati i nomi dei candidati che concorreranno per la premiazione. Nella prima settimana di giugno saranno assegnate sette Coppe e sette Menzioni d’onore ad altrettanti vincitori.

 

f f
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.