Dal 24 al 26 gennaio 2020 la parrocchia scalabriniana di lingua italiana San Pio X in Svizzera presenta il progetto missionario La Carovana migrante

A Basilea le Giornate missionarie in sostegno dei migranti che attraversano il MessicoDa più di venticinque anni la parrocchia scalabriniana di lingua italiana San Pio X a Basilea, in Svizzera, propone delle Giornate missionarie per sostenere un progetto scelto dal consiglio parrocchiale. L’edizione 2020, che vedrà anche questa volta la collaborazione della Missione Cattolica Italiana (MCI) di Allschwil-Leimental, si svolgerà da venerdì 24 a domenica 26 gennaio e avrà per tema La Carovana migrante.

Per la carovana migrante dall’Honduras

Il progetto sostenuto nell’anno pastorale 2019/20 è infatti l’attività delle missionarie secolari scalabriniane e dei missionari scalabriniani a Città del Messico, dove trova accoglienza nelle strutture scalabriniane la carovana di migranti provenienti dall’Honduras e diretta negli Stati Uniti.

Quest’anno l’attenzione è rivolta a una zona, il Messico appunto, in cui le missionarie secolari scalabriniane sono presenti con due comunità: una a Città del Messico e una a Santiago de Querétaro. Qui operano in collaborazione con i missionari scalabriniani, le suore missionarie scalabriniane e altre congregazioni religiose e associazioni civili accompagnando le famiglie di rifugiati e i singoli nella prima accoglienza e favorendo la loro integrazione nella società messicana. L’impegno è anche orientato alla sensibilizzazione delle comunità locali sulle questioni migratorie e alla formazione dei giovani.

San Pio X, parrocchia scalabriniana dal 1946

San Pio X è la parrocchia per i cattolici di lingua italiana di Basilea. I missionari scalabriniani la reggono dal 1946. Per decenni è stata il luogo di riferimento religioso e sociale per i migranti dall’Italia, oggi è il luogo della fede per una comunità in forte trasformazione che conta un numero crescente di ragazzi e giovani. San Pio X collabora con le altre parrocchie e le comunità linguistiche per esprimere in un’unica Chiesa l’unità nella diversità.

Negli anni scorsi l’iniziativa del Consiglio parrocchiale guidato dal parroco padre Valerio Farronato si era rivolta al supporto dell’azione missionaria scalabriniana nel campo rifugiati di Maratane (nella regione di Nampula in Mozabico), e del Centro comunitario Kay Beniamino, polo di animazione di quartiere a Port-au-Prince, Haiti, dedicato a padre Beniamino Rossi.

Le parrocchia è stata recentemente raccontata nel libro Comunità di linguaggio alla frontiera. La Parrocchia personale di lingua italiana di Basilea nell’angolo delle tre terre, di padre Antonio Grasso, consigliere regionale dei missionari scalabriniani di Europa e Africa e direttore della Missione Cattolica di lingua Italiana (MCI) a Berna.

Il volantino delle Giornate missionarie 2020

f f
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.